sabato 18 gennaio 2020

ci siamo, è ora di Uganda

E’ mercoledì 11 luglio, ore 10,30. Si parte.

ci siamo, è ora di Uganda
Ci siamo. E’ mercoledì 11 luglio, ore 10,30. Si parte. Gli ultimissimi preparativi, i saluti e le raccomandazioni di chi ci ha accompagnato. Nella nostra testa solo una parola: Karamoja La Regione più disperata dell’Uganda meta di questo viaggio, che condividerò con un gruppo di quattordici tra ragazzi e ragazze, sensibili al richiamo dell’Africa, della fame, della sete, della miseria.
Guidati da don Sandro, partiamo in una bella giornata di sole, prima per raggiungere Roma Fiumicino da dove, con un aereo di compagnia Etiope, raggiungeremo l’Uganda, dopo aver fatto scalo ad Addis Abeba, con breve sosta di due ore o poco più.
Dovremo arrivare a destinazione nel primo pomeriggio, in teoria. Che non si discosta dalla realtà, in quanto tocchiamo il suolo ugandese con una sola ora di ritardo, alle 16,00 circa ora locale. Poi il trasferimento a Kampala, presso la sede di Cooperazione e Sviluppo, organizzazione umanitaria che nasce per dare risposte programmatiche e concrete all’obiettivo di Africa Mission, fondata nel 1972 da don Vittorione.
Pochissimi, o forse solo lui, potevano credere che questo movimento potesse un giorno diventare una realtà così importante, così fondamentale per le speranze di questi popoli. Forse solo una grande tenacia, un coraggio ed una fede indistruttibili, come quelli messi in campo da don Vittorione, potevano portare a tali risultati. E non parlo di fede religiosa, cattolica o di qualunque altra natura e provenienza.
Piuttosto di un credo che guarda il prossimo come un fratello, con l’amore e la passione più naturale, più spontanea, più semplice. Che condivide con lui le gioie e i dolori, le sventure e le fortune, che vive la felicità altrui come la propria.
Non entro in temi cristiani, poichè non lo sono e non ne ho competenza. Ma ammiro chiunque faccia del bene, nei mille e mille modi più diversi. Chiunque viva pensando al prossimo. Chiunque possa regalare con un gesto o con una parola, la speranza.
Sarò l’unico a non partecipare e a non condividere momenti di preghiera, riti religiosi. Sono stato schietto quando, al primo incontro con don Sandro, ho presentato il mio credo, la mia estraneità alla chiesa, alle chiese. Ed è stato lui altrettanto schietto nel dichiarare il non problema, in quanto, sue parole, ognuno è libero di fare le proprie scelte. Per questo sono qui, con loro. Nessun giudizio, nessuna pressione, nulla. Solo il sentire comune questa volontà di essere là, dove Africa Mission andò trentacinque anni fa. E dove, da allora, molte cose sono cambiate, migliorate. E tante altre sono ancora da fare.
La nostra esperienza inizia da qui, oggi 12 luglio 2007. E terminerà il 5 agosto prossimo, dopo tre settimane di full immersion nella realtà dei karimojong. A dividere con loro la quotidianità, laddove sono i pozzi d’acqua che Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo ha portato in questi anni.
E sono tanti, come tanta è la speranza di una vita per questa gente migliore. Arriviamo a Kampala, nella sede dell’organizzazione, che è ormai pomeriggio inoltrato. E qui cala la luce presto, alle sette circa è già scuro. Francesco e la moglie, con i piccoli Tommaso, di pochi mesi, e la simpaticissima Sara di due anni e mezzo, ci fanno gli onori di casa. Loro sono qui per aiutare Cooperazione e Sviluppo, in una quotidiana collaborazione.
Saremo loro ospiti per qualche giorno, poi partiremo per Moroto, capitale del Karamoja.

©Roberto Rossi Rossi

Visualizzazioni: 547
©Roberto Roby Rossi Olbia - Sardegna rssrrt62m02d150b - cronaca@robyrossi.it - cell. 349.8569627 - skype - robyrossi62 - http://facebook.com/robyrobyrossi - twitter - @robyrossirob
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +