martedì 7 luglio 2020
  • » News
  • » 11 maggio 2016 - guerriglia urbana

11 maggio 2016 - guerriglia urbana

cittadini aggrediti da poliziotti con manganellate

11 maggio 2016 - guerriglia urbana
Distante dal mio pensiero qualunque forma di violenza, quindi lungi da me il pensiero che una dimostrazione popolare possa sfociare in aggressione nei confronti delle forze dell'ordine. Quando però qualcuno sostiene che sono proprio le forze dell'ordine a fomentare odio e quindi violenza, a volte, non ha torto.

11 maggio 2016, Modena, Uffici comunale dei Servizi Sociali.

Un gruppo di cittadini chiede di poter parlare con qualche dipendente o dirigente per uno sgombero avvenuto nella notte (o prima mattinata) di case abusivamente occupate da senza tetto. Bloccati all'ingresso da un cordone di polizia si è scatenata una protesta finita con la perdita di controllo di alcuni poliziotti (uno in particolare, forse il più anziano) che, con violenza inaudita, si scagliano con randellate contro il piccolo gruppo di manifestanti e li colpiscono.
Risultato, una ragazza a terra, sanguinante alla testa e al volto per una ferita, perderà coscenza.
E se fossero arrivati anche i manifestanti con manganelli o, magari, con armi più letali?
Non credo sia questo il modo, anzi, è proprio così che si alimenta odio e violenza.
 
Dulcis in fundo: se fosse sfuggito a qualcuno era l'ingresso agli uffici dei Servizi Sociali!



Visualizzazioni: 509
©Roberto Roby Rossi Olbia - Sardegna rssrrt62m02d150b - cronaca@robyrossi.it - cell. 349.8569627 - skype - robyrossi62 - http://facebook.com/robyrobyrossi - twitter - @robyrossirob
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +