sabato 7 dicembre 2019

Alice Village - la partita di calcio

nasce la squadra di calcio Alice Village Football Club

Alice Village - la partita di calcio
Questa è una giornata attesa qui a Utawala. Oggi ci saranno le convocazioni ufficiali per il dream team di Alice Village Football Club.
Il 2 agosto 2008 nasce la squadra di calcio, con tanto di partita inaugurale. L’Alice Village Football Club incontrerà la squadra del Karyobangi. Si gioca in casa.
Appuntamento ore 16 su un campo tirato a nuovo
. Un lavoro di pulizia, con l’asportazione di qualche migliaia di pietre e sassi, la sistemazione delle nuove porte, le linee a terra ben tracciate per dare il via all’avventura di questa neonata società sportiva. L’attività di preparazione e sistemazione è coordinata da Nicolò, collaborato dai bambini e ragazzi che saranno i protagonisti della sfida odierna.
Sugli spalti (se ci fossero!) un pubblico caldo che sostiene le due formazioni che si affronteranno, con tanto di striscioni e scritte. Le tifose di Alice Village Football Club occupano la gradinata scoperta (?), mentre alle ospiti è stata riservata la curva sud (?). La partita è preceduta dalla cerimonia di ufficializzazione.
Vengono distribuiti palloni, magliette e canotte offerte dalla Società Polisportiva Quarto Pittolo, da Piacenza, consegnate da Nicolò, capi che rappresenteranno la divisa della squadra. Magliette bianche con canotta arancio, pantaloncini a scelta. Per le scarpe la società sta ancora operando per recuperare i fondi necessari all’acquisto. Per ora si notano ai piedi dei 16 convocati diverse strategiche scelte. Chi ha preferito debuttare con scarpe da ginnastica dal numero mai conforme al piede, chi con ciabatte mare, chi ancora è indeciso e porta sulla destra uno scarponcino da escursioni e sulla sinistra una ciabatta o nulla. Chi ancora, invece, ha deciso che a piedi nudi si gioca meglio, si ha un controllo della palla decisamente migliore. Il tifo è già alle stelle. Le pon pon Alice Village girl, a bordo campo, stanno già inneggiando ai loro beniamini.
Il capitano, Geoffrey, è senza dubbio l’elemento più sostenuto dalla tifoseria, il leader carismatico della squadra. Non mancano però cori anche per Shadrack, la punta centrale, per Brian, uomo di centrocampo, ma anche per John, per William, per Cornell, l’uomo ragno che in porta dovrà sventare le minacce avversarie. Cornell è un bambino di 7 anni, è alto un metro e una spanna, ha una struttura fisica da giocatore di dama. Ma nasconderà doti straordinarie, un senso della posizione e un intuito sullo sviluppo del gioco che gli permetterà di debuttare mantenendo inviolata la sua porta. Un mito!
Si parte. Il fischio d’inizio è preciso, sono le 16 del 2 agosto 2008. Tv e radio del mondo sono collegate in diretta per questo debutto dell’Alice Village Football Club. Anche per la Karyobangi F.C. oggi è un’occasione di notevole portata. Si tratta di una vetrina importante dove presentare giovani interessanti che escono dal vivaio della società. Il trainer della squadra di casa, Eliscia, ha istruito la squadra circa il modulo da adottare in campo, poi un breve riscaldamento, ora è tutto pronto. Arbitrerà l’incontro il fischietto internazionale Nicolò da Piacenza.
La temperatura sul terreno di gioco è di circa 20°, il fondo in imperfette condizioni. Uno sguardo di intesa con i collaboratori di linea (?) e l’arbitro fischia l’inizio delle ostilità. Già dalle prime battute si evidenzia la pericolosità di alcuni elementi dell’Alice Village e le prime occasioni non tardano a venire.
Sulla fascia destra le incursioni di Victor portano scompiglio ad una difesa presa un po’ alla sprovvista dalla partenza razzo dei ragazzi di Eliscia. Il centrocampo è nelle mani di Geoffrey e compagni, che dominano il campo. Alcuni interventi fallosi degli avversari denotano un senso di frustrazione nella compagine ospite. L’arbitro è costretto ad intervenire per sventolare qualche cartellino giallo, allo scopo di smorzare l’agonismo troppo impetuoso.
E’ la mezzora e l’Alice Village passa in vantaggio. Lungo lancio dalla difesa di BrianYoung” che scavalca il centrocampo e libera sulla fascia Shadrack. Facile controllo della palla, testa alta per trovare e servire perfettamente a centro area Geoffrey. Stop di petto, leggero spostamento a destra per liberarsi di un avversario e tiro in rete: 1 a 0. Straordinaria la risposta dei tifosi di casa, ammutoliti gli avversari.
L’arbitro deve però riprendere il trainer Eliscia che esulta con salti tripli carpiati ed invasione di campo. All’antidoping accuserà poi l’assunzione, in quantità industriale, di sostanze dopanti proibite! La partita riprende e la squadra ospite dimostra doti di carattere che porterà ad alcune occasioni sventate dall’uomo ragno Cornell.
Il primo tempo si chiude con il duplice fischio di Nicolò che manda tutti negli spogliatoi. Tè kenyota e raccomandazioni degli allenatori, che apporteranno alcune modifiche al modulo di gioco delle due squadre. Un po’ più coperta la squadra di casa, più spregiudicata la formazione che deve recuperare lo svantaggio. L’impressione però, alla ripresa delle ostilità, è che comunque l’Alice Village possa contenere l’aggressività del Karyobangi, che si spinge in attacco, inevitabilmente scoprendosi. E sarà proprio da un perfetto contropiede orchestrato da William che porterà la squadra di Eliscia sul 2 a 0.
Siamo al venticinquesimo della ripresa e a riempire la rete per la seconda e definitiva volta sarà Shadrack, con un tiro a fil di palo dopo un fortunato rimpallo in area. L’invasato allenatore, già ripreso in precedenza dall’arbitro, ripeterà il suo show, questa volta guadagnandosi un meritato cartellino giallo. Che però non produce alcun effetto, i salti tripli carpiati, capriole ed urla accompagneranno ancora per qualche minuto l’esultanza di Eliscia.
La partita non ha più tanto da dire. La reazione della squadra ospite è mortificata dal gol di Shadrack che spegne le speranze di riaggancio. Tuttavia le tifoserie continueranno a sostenere a gran voce i propri beniamini. Si giunge così, in un clima di festa, al triplice fischio di chiusura.
Nicolò da Piacenza
sentenzia la fine delle ostilità sul punteggio di 2 a 0 per l’Alice Village Football Club. Una vittoria meritata che lancia la nascente squadra biancarancio verso risultati che saranno senz’altro di grande successo.

©Roberto Roby Rossi

Visualizzazioni: 572
©Roberto Roby Rossi Olbia - Sardegna rssrrt62m02d150b - cronaca@robyrossi.it - cell. 349.8569627 - skype - robyrossi62 - http://facebook.com/robyrobyrossi - twitter - @robyrossirob
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +